Notice: Undefined index: url in /home3/vsexyshu/public_html/wp-content/plugins/wp-criticalcss/lib/WP/CriticalCSS/Log.php on line 46

LE NONNINE 2° EPISODIO

sole

SOLE

 

Capitò di poter passare un attimo dalla casa madre di Sole, dove vivevano solo lei e l’amata nonnina. La settantottenne Abelarda era un tipo come detto piuttosto duro, sulla difensiva e sovente a un parere estraneo anche un po’ stronza; Nessuno poteva saperne di suoi orribili trascorsi di un passato lontanissimo e quasi smarrito nell’oblio, né dei suoi dolori fisici costanti né che la nonnina tenesse un cuore tenero oltre esperienze e incontri anche recenti a indurirla. Certamente a nessuno sarebbe interessato ciò, e bene lei se ne guardava dal parlare di sé o altro dalle concretezze presenti. Era una donna che traspariva stanchezza, quella stanchezza per gli esseri umani tutti ma in ciò era sempre stata reattiva e di gran tempra. Un tempo lontano non sapeva scorgere il male in niente e nessuno, e sia in un caso che nell’altro il suo unico credo era sentirsi libera e fare quello che voleva. Ragazza madre, naturalmente all’epoca ricevette tutto il biasimo e condanna sociale e senza sconti fu ripudiata anche dagli anziani genitori, gente che lavorava la terra in quel monte umbro e che era certa di aver trasmesso alla ragazza valori e capacità di stare al mondo. Letizia, la neonata, fu amata e difesa nonostante gli importanti terrorismi sociali a farla sentire emarginata in quei primi anni ’50. Ma c’è sempre qualcosa che un genitore manca ai figli e l’inquieta Letizia tra tante relazioni fallite e delusioni educo’ a sua volta Sole a un comportamento serio e giudizioso, affinché potesse sentirsi autosufficiente dalle bramosie e realizzarsi. Ma Sole fin da bambina era un bastion contrario. Dopo la morte dell’amata madre Sole poté conoscere e vivere una nonna di cui era stato riferito spesso in modo non gentile.

 

 

Sole era l’orgoglio di Abelarda, la gioventù fatta carne una fanciulla libera e tonica come lo era stata lei; Un corpicino snello ma anche voluttuoso, armonioso con seni medio piccoli e i capelli biondo rossi con una frangia da Lolita. A Sole difficilmente si diceva no anzi specie gli uomini maturi proseguivano a cercarla e inseguirla, ma lei non si lasciava prendere da nessuno al mondo e seguitava a lasciare in giro eiaculazioni abbondanti e qualche cuore un po’ disorientato, perché Sole era un ciclone che arrivava e andava come nulla fosse. Per Sole tutto era un meraviglioso gioco e ovunque una occasione per divertirsi. Non era un tipo superficiale o spietato in questo anzi onorava molto l’incontro con l’altro, ma differente dalla maggior parte di donne e proprio a senso di ciò non sentiva gravarsi alcun impegno e richiesta esattamente come saprebbero due bimbi piccoli che si incontrino la prima volta e si bacino divertiti senza indugi. Sapeva per natura sublimi carezze, era portata tanto per le seghe e ogni tipo di carezza; Se all’inizio restia attraverso l’uomo giusto e dedite attenzioni aveva affinato anche molto altro, riconosceva ormai le tipologie di maschi i loro intenti grosso modo così scorgeva con più capacità coloro a cui poter affidare meglio il corpo la mente il cuore e i propri perversi segreti, o soprattutto essere se’ stessa fino in fondo. Non ne trovava granché ma, forte di precedenti bellissime esperienze aveva imparato ottime cose osato nuove frontiere e in definitiva sapeva maggiori orgasmi, oltre che spompinare ormai tutti indistintamente e meravigliosamente.

 

 

sole 3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SITO PER ADULTI +18


Benvenuto
Questo sito contiene immagini e filmati di materiale per adulti.
Se sei minorenne o ritieni offensivo il materiale pornografico puoi uscire subito dal sito cliccando su ESCI
  Cliccando su ENTRA o continuando con la navigazione sul sito www.sexyshopvizioproibito.it, dichiari di essere maggiorenne e di essere d'accordo con i contenuti.